L’acqua calda del Financial Times e il silenzio su Pugliese soldato di Enzo Sculco

Arriva il Financial Times a Crotone e scopre l’acqua calda. Città depressa, giovani che emigrano, politica e ‘ndrangheta in ottimi rapporti, grillini in crescita al sud e il Pd in fortissimo calo. Tutto già tristemente noto. Tutto già ampiamente scritto. Poi però intervista Ugo Pugliese e questi dice che non farà campagna elettorale per nessuno. Perché lui è indipendente. Politicamente indipendente. Falso. Pugliese non ha un partito, ma è espressione diretta di Enzo e Flora Sculco che sono un partito vivente da oltre 10.000 voti. Un partito a conduzione familiare che all’occorrenza recluta soldati. Un po’ come la Legione Straniera francese che arruola chiunque dandogli uno stipendio, loro imbarcano tutti e mettono i voti. Poi magari alcuni finiscono in galera, ma tanto il tenutario è abituato alle condanne e quindi non si scandalizzano.

Ugo non farà campagna elettorale? Ovvio. A Flora è saltata la candidatura alla Camera. Altrimenti lo avremmo visto impegnato come nel 2016 quando Flora sperava di arrivare in Senato e per questo promuovevano il Referendum di Renzi. Va anche detto che Pugliese non sposta mezzo voto. Al massimo quelli della famiglia. Ma il punto è un altro. Uno dei più prestigiosi e letti giornali del mondo è arrivato in questa terra di nessuno e ne ha raccontato la depressione che se la sta divorando viva dimenticandosi di citare una delle principali cause che ne impediscono il cambiamento: Enzo Sculco. La sua idea di politica perlomeno. Ma non solo.

Un londinese, una volta letto l’articolo di James Politi, avrà sicuramente scambiato Pugliese per un sindaco eroe, un uomo indipendente che si è immolato per la sua terra tra mille difficoltà. Balle. Pugliese è tutto tranne che espressione civica. Lo sanno anche i sassi.

Che senso ha, a questo punto, quell’articolo? Nessuno. Perché se arrivi a Crotone per raccontarla al mondo bisogna tirare fuori tutto. Sarebbe stato giusto dire che Pugliese è espressione diretta di un condannato in definitiva, che l’opposizione si riunisce a casa sua e che il Presidente della Provincia, arrestato lo scorso gennaio, era espressione diretta di Enzo Sculco. Hanno scritto dell’arresto ma non lo hanno accostato al nome di Sculco, padrone dei voti di Pugliese e di parte di quelli di Parrilla nonché padre di tutte le liste che hanno portato tali signori al potericchio. Solo così il mondo intero avrebbe capito come viene intesa, praticata e gestita la politica a Crotone. Solo così il lettore inglese sprovvisto degli strumenti necessari avrebbe capito perché questa città è ridotta così come l’ha perfettamente descritta il FT.

Allo stato delle cose quell’articolo è semplicemente nullo. Un racconto a metà. Il solito spaccato che è facile leggere sui giornali esteri quando parlano del meridione d’Italia. Per carità: tutto fa brodo quando il disagio di questa terra, che qui viene addolcito dalle false illusioni di chi ha bisogno di mantenere lo status quo, supera i confini nazionali ed europei. Diventa però il solito reportage fine a se stesso quando alcuni dei principali fattori che ne impediscono l’emancipazione non vengono menzionati. Qui l’Europa non esiste perché non esiste nemmeno l’Italia. Questa è una realtà a sé che vive con le proprie logiche, marce e distruttive.

Il Financial Times avrebbe dovuto fare pesare il suo nome e dare così una scossa. Occasione mancata. Ma per fortuna ci siamo noi, insulsi blogger di provincia convinti a perseguire questa piccola, dignitosa quanto necessaria battaglia di libertà. Senza presunzione alcuna ma con la giusta determinazione e soprattutto la consapevolezza che le cose non si cambieranno con uno scritto ma nemmeno col silenzio.

di Antonio Belluomo Anello
Il Pitagorico


Dona ora
Sostieni il progetto, fai una donazione

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...