Ugo e Rosanna, avete il coraggio di fare un patto con la città?

Meno di una settimana e avremo il nome del prossimo sindaco di Crotone. Ugo Pugliese e Rosanna Barbieri: l’ardua scelta sarà tra questi due candidati che qualcuno chiama “cartonati“. Ironia a parte, il voto del 19 giugno sarà importante per la città perché i prossimi saranno cinque anni determinanti, caratterizzati da una quantità massiccia di fondi europei e non solo (il Governo ha stipulato di recente i cosiddetti patti per il sud che porteranno una mole di denaro non indifferente anche a Crotone) che investiranno il territorio. In questi ultimi vent’anni Crotone è stata incapace di spendere per bene il denaro europeo, sprecandolo in operette fatte male o rimandandolo al mittente per mancata progettazione. Quando questo succede c’è solo un responsabile: la pessima squadra di governo. Quando i soldi non vengono spesi (o vengono spesi malissimo) significa che gli amministratori avrebbero dovuto fare altro nella vita e non politica. Per questo è importante scegliere assessori competenti, capaci di guardare al futuro, di essere un minimo lungimiranti. Se gli assessori continueranno a essere scelti col metodo Devona o il metodo Marseglia (in virtù dei voti portati e non delle competenze effettive) Crotone sprecherà l’ennesima occasione. Spenderanno una minima parte dei tanti soldi che arriveranno e poi diranno di aver fatto tanto e bla, bla, bla. No, fermatevi un attimo.

Ugo Pugliese, dici di essere il cambiamento? Va bene, ti crediamo però devi dimostrarcelo da ora. Dicci la tua squadra di Governo o quantomeno i criteri che adotterai per comporla nel caso sarai il prossimo sindaco di Crotone. Le competenze saranno fondamentali o il numero dei voti portati dai tuoi vincerà sul bene di Crotone? Perché è di questo che si parla: si può proporre il più bel programma del mondo, ma sei poi ci si circonda da incapaci e analfabeti funzionali non si arriverà da nessuna parte.

Stesso discorso per Rosanna Barbieri: vuoi davvero che la cittadinanza prenda sul serio le tue parole nonostante dietro ci siano Vallone e la vecchia guardia? Dicci già da ora metodi e nomi, così come fanno i candidati seri in città serie. E assicuraci – nel caso sarai tu il sindaco di Crotone – di non nominare i trombati né i Marseglia (che Vallone ha messo all’ambiente nonostante la sua licenza media) e i Devona. Fai un patto serio coi cittadini, non nasconderti dietro le frasi fatte.

Avete il coraggio di prendere questo impegno a una settimana dal voto o vi dimostrerete la solita sostanza indefinita che guarda a Crotone come a una mucca da mungere?

Siete in grado di guardare in faccia la cittadinanza o sapete fare solo le solite chiacchiere da provincialotti? Siete uomini o marionette? Avete dignità e autonomia? Questo è un modo per dimostrarcelo.

E ricordate che il motto di questo blog è una bellissima massima di Ezra Pound: criticare con la speranza che le cose migliorino.

di Antonio Belluomo Anello
Il Pitagorico

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...