Pugliese e Barbieri, cerchi «’ndrangheta» ed esce lo zero

Nei programmi elettorali si parla di tutto tranne che di ‘ndrangheta. Quantomeno in quelli dei principali competitor, Rosanna Barbieri (Pd) e Ugo Pugliese (Sculco). Evidentemente, loro, non considerano la ‘ndrangheta come qualcosa che influisca negativamente sulla vita politica e sociale della città. Altrimenti non si spiega perché la Barbieri non l’abbia mai nominata. Forse non esiste? O forse è troppo presente? Stessa cosa vale per Pugliese: finora ha parlato di tutto tranne che di ‘ndrangheta. La speranza è che per nessuno di loro due ci sia imbarazzo a parlare di criminalità organizzata. Qualcuno in compenso parla di liste satellite non del tutto limpide. Non vorremmo che i due principali avversari di questa tornata non abbiano nominato la ‘ndrangheta per paura di un cortocircuito.

Andando sui loro siti internet, nella sezione “Programma”, premendo il tasto “f3” e digitando la parola «’ndrangheta» il numerino che appare non è il dieci, né il cinque né tanto meno l’uno. E’ lo zero. Stessa cosa se si digita criminalità organizzata.

 

Forse in via Panella credono basti scoprire una targa a Lea Garofalo per dirsi oppositori della ‘ndrangheta? Credono sia sufficiente una commemorazione per contrastare chi ormai – in tutta Italia – spara poco ma firma e delibera tanto? Perché all’evento dello scorso 19 maggio, alla Lega Navale, alla presenza del testimone di giustizia Tiberio Bentivoglio, non c’erano né «la prima donna candidata a sindaco per il csx» né il candidato di Enzo Sculco? Preferiscono gli incontri da rose e fiori con Cesa e Guerini negli hotel a quelli crudi con chi racconta la propria resistenza quotidiana? Evidentemente sì.

Non sarà che Pugliese sia d’accordo col grande capo in merito alla presenza e al ruolo della ‘ndrangheta a Crotone? Enzo Sculco, infatti, nel 2008, in seguito al reintegro in Consiglio Regionale, in un’intervista rilasciata all’allora Quotidiano della Calabria, se ne uscì così a proposito della ‘ndrangheta: «Il problema della Calabria è a Roma […]. A Crotone dopo Zirro non ci sono stati più mafiosi pericolosi, tanto da bloccare lo sviluppo». Alla luce di ciò, Ugo che fa, sottoscrive ogni parola o prende le distanze?  Il marinaio pensa anche lui che «a Crotone la ‘ndrangheta è letteratura»? Chiarisca invece di tacere.

Mentre aspettiamo la risposta di Pugliese, la domanda la rivolgiamo alla Barbieri, cui unica caratteristica è avere un partito radicato alle spalle (altrimenti non avrebbe preso nemmeno i voti dei parenti): cara Prof., ma la ‘ndrangheta a Crotone è un problema? Se sì, perché non l’ha riportato nel suo programma in quanto problema per la città? E ancora: perché né lei né Pugliese avete fatto appello alle liste pulite? Tenendo comunque presente che, come dice Gratteri, non è sufficiente fare liste di incensurati ma sono necessari impegno e responsabilità nella scelta dei candidati.

Non possiamo più accettare campagne elettorali così squallide, dove ci si nasconde dietro progetti utopici e paroloni di cui spesso non si conosce nemmeno il significato. C’è da capire una volta per tutte se questa cosa, che i maligni chiamano ‘ndrangheta, a Crotone ci sia e sia un problema oppure no. E per farlo è importante che la politica si prenda la propria fetta di responsabilità. Scendere ogni volta dalle nuvole non è più tollerabile.

E’ necessario costruire un dibattito politico che abbia il coraggio di guardare in faccia tutti e di chiamare le cose col proprio nome. Meno copertine, più realtà. Bisogna fare dell’antimafia un’ideologia da contrapporre, a tutti i costi, a chi ha fatto della ‘ndrangheta un’altra ideologia, poco nobile ma tanto forte e spietata. Dunque la politica, a meno di quindici giorni dalle elezioni, deve dire, apertamente, prendendosene la responsabilità, da che parte sta. E per farlo non basta la sola teoria.

di Antonio Belluomo Anello
Il Pitagorico

 

6 pensieri su “Pugliese e Barbieri, cerchi «’ndrangheta» ed esce lo zero

  1. La ‘ndrangheta è una parola abusata e taciuta allo stesso modo …dipende dal contesto dove si enuncia …ma in definitiva è ….purtroppo insita in tutto l’ambiente locale ..è …in essere ..da quando esiste …non è mai uscita sia dalle labbra che dal pensiero …quindi ..è inutile girarci e rigirarci sopra ….la si è !! Ora non rimane altro che piano piano effettuare un processo di emarginazione dalla stessa ..ed è li’ che viene il difficile ..poi …gli possiamo cambiare il nome ..in interessi privati …comunella …biscottini …ma il senso pratico ..è sempre quello …in fondo ..è l’essere umano che è così !!! Io dico solo una cosa …cerchiamo di operare nel miglior modo possibile …per la collettivita’ ..poi …è sempre la qualita’ e l’etica a fare la differenza !!!

    Mi piace

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...